Parodontite - cura dei denti - dentista zanchetta Orbassano Torino

Risponde il Dott. Rudi Zanchetta, esperto in chirurgia e implantologia avanzata e Direttore Sanitario dello Studio dentistico Zanchetta di Orbassano, a pochi minuti da Torino.

Cos’è la parodontite?

La parodontite, anche detta malattia gengivale o malattia parodontale e comunemente conosciuta come piorrea, è un’infezione batterica delle gengive ed è una delle principali cause di perdita dei denti negli adulti, perché, se non curata, porta alla distruzione dei tessuti che assicurano sostegno e stabilità agli elementi dentali. Spesso, infatti, il primo segnale che allarma il paziente consiste nell’aumento della mobilità dentale.

Quali sono i sintomi della parodontite?

Comunemente la parodontite si verifica dopo i 30 anni, ma può manifestarsi a qualsiasi età. Uno dei fattori di rischio più significativi è il fumo, ma contribuiscono anche il diabete e la secchezza delle fauci.

La recessione gengivale è il danno più visibile dato dalla parodontite, ma altri sintomi includono alitosi, gengive arrossate, gonfie o sanguinanti, denti sensibili e masticazione dolorosa.

Questa malattia si divide in due fasi: la gengivite e la parodontite. Mentre la prima fase è un’infezione della sola gengiva, nella seconda l’infezione arriva in profondità nei tessuti e può portare ad ulteriori patologie, arrivando anche, come suddetto, alla perdita dei denti.

Come si cura la parodontite?

Una buona igiene orale e controlli regolari dal dentista sono utili strumenti per prevenire le malattie gengivali e ulteriori complicazioni. La parodontite può essere curata definitivamente se diagnosticata in tempo. I rimedi dipendono dalla stadio e dalla gravità della malattia e vanno da quelli naturali a quelli chirurgici.

Quando la patologia è allo stadio iniziale, generalmente, il procedimento consiste nella rimozione dei batteri dalle tasche gengivali, ovvero si esegue una pulizia profonda, per eliminare gli agenti eziologici.

Nei casi più seri, quando si evidenziano sacche profonde, si procede chirurgicamente in anestesia locale, eliminando il tartaro, i tessuti infetti e il cemento molle, e poi si esegue la levigatura delle radici.

In alternativa al trattamento classico, la parodontite può essere curata anche mediante laser per parodontite, una strumentazione medica di ultima generazione che nel mio studio utilizziamo da tempo con ottimi risultati e di cui parleremo più approfonditamente in un prossimo articolo.

Per la cura della parodontite spesso viene consigliata la somministrazione di un antibiotico per infezioni dentali e l’utilizzo quotidiano di un dentifricio e di un collutorio per contrastare questo specifico problema della bocca.

Consulto personalizzato

Se hai bisogno di chiarimenti o se hai dei disturbi, noi dello Studio dentistico Zanchetta & Partners siamo a tua disposizione per valutare il caso specifico, 011.903 10 29 oppure info@dentistazanchetta.it.

Lascia un commento